Riflessione di Mons. Emilio Patriarca, vescovo emerito di Monze, Zambia

C’è un testo del “Concilio Vaticano II”  che mi è stato di guida nella mia esperienza di prete  Fidei Donum, e che lungo gli anni è andato assumendo un significato sempre nuovo per me.  Il testo è noto e si trova nel Decreto Ad Gentes. n, 24.

“ Il missionario diventa  infatti partecipe della vita e della missione di colui che ‘annientò se stesso prendendo la natura di schiavo’ , deve quindi essere pronto a mantenersi fedele per tutta la vita alla sua vocazione, a rinunciare a se stesso e a tutto quello che in precedenza aveva in proprio, ed a farsi tutto a tutti”

Mi sono chiesto con insistenza:  Che cosa è   “tutto quello che avevo in precedenza” che io come  Fidei Donum ho dovuto imparare a rinunciare per farmi tutto a tutti ?

La risposta a questa domanda non l’ho trovata sui libri, ma  l’ho percepita in modo progressivo e sempre più chiaro non senza una sofferenza interiore. Cerco di spiegarmi. Continua a leggere

Un SMS contro l’AIDS in Zambia (presto: dura solo una settimana)

Di solito non seguo campagne di questo tipo che invitano alla solidarietà attraverso SMS però, visto che è promossa dalla mia diocesi, farò un’eccezione:

“POSITIVI NELL’ANIMA”: DAL 17 AL 23 LUGLIO, INVIA UN SMS AL 45509
PER DONARE AD UNA DONNA DELLO ZAMBIA LA SPERANZA DI NON TRASMETTERE L’AIDS AL SUO BAMBINO

La Diocesi di Milano e l’associazione di volontariato internazionale CeLIM (Organismo Non Governativo) raccolgono fondi a sostegno del Mtendere Mission Hospital, l’Ospedale della Pace (Mtendere in lingua locale), in Zambia, e in particolare a sostegno delle attività di lotta all’AIDS, epidemia che affligge il Paese africano.

La raccolta fondi è aperta da domenica 17 a sabato 23 luglio: è possibile donare 2 euro inviando 1 sms al 45509 da cellulari TIM, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile e CoopVoce o chiamando da rete fissa Telecom Italia, Infostrada, Fastweb e TeleTu.

Perché permettere ad una madre di non trasmettere l’HIV al suo bambino è possibile.
Continua a guardare con positività alla vita, DONA 2 EURO AL 45509.

Continua a leggere

Don Franco Maggioni, prete accogliente

Don Franco, nato a Montevecchia nel 1945 ed ordinato sacerdote nel 1969, è stato vice parroco a Rho dal 1969 e a Seggiano dal 1972, per poi partire missionario in Zambia nel 1985 fino al 1998 e al suo ritorno diventare parroco di Limbiate fino al 2008, anno in cui è morto per un improvviso malore. Era un prete semplice, con un’idea di chiesa viva e partecipata, dalla parte degli ultimi.
Quando era in Africa non aveva nulla da dare alla gente, solo la condivisione” ha ricordato un confratello dal pulpito “Era capace di incutere senso di responsabilità tanto da aver reso autonoma una parrocchia africana che ora non ha più bisogno di missionari ma è in grado di autoalimentarsi. La missione era la sua vita e il suo era un sacerdozio universale tanto che il grande sogno che Don Franco portava in cuore era di andare in Cambogia a regalare il messaggio di Cristo a quella gente. La grande simpatia e umanità, che si concretizzavano nella carità, erano il suo metodo per farsi amare e apprezzare da tutti”.
Continua a leggere

L’esperienza Zambiana di don Michele Crugnola: dall’aiuto alla condivisione

È in Zambia da dieci anni e a Chirundu dal 2005: per lui l’importante era partire come fidei donum, «ogni luogo andava bene». Ora serve la comunità di Maria Regina della Pace, raccogliendo i frutti di chi lo ha preceduto e continuando a lavorare in mezzo alla sua gente. «Non è stato facile all’inizio – dice don Michele – e non sarà facile neppure il rientro in Italia»; qui si sono costruite tante nuove relazioni, mentre alcune lasciate a casa si sono rinsaldate. Il rischio è di arrivare in Africa con alcuni «stereotipi – ammette il prete ambrosiano -, ma poi qui si vedono le cose in modo diverso, anche rispetto all’aiuto. Si tratta di mettersi in gioco con le persone, conoscere le loro tradizioni e credenze, il loro modo di vivere».


Continua a leggere

50° di presenza dei fidei donum ambrosiani in Zambia: i video della festa e le voci

«Insieme abbiamo costruito questa Chiesa e questo Paese». Questa frase di Don Francesco Airoldi, parroco a S. Maurice (Chirundu), illustra bene il senso di mezzo secolo di presenza dei fidei donum ambrosiani in Zambia . Oltre a lui oggi lavorano in Zambia anche don Camillo Galafassi, don Michele Crugnola, don Emilio Rimoldi, don Paolo Pupillo, don Maurizio Oriani, Paola Corti, Giuseppina e Giovanni Stanca, Morgan e Letizia Antoniazza e monsignor Emilio Patriarca.
Continua a leggere

I 50 anni dei fidei donum ambrosiani in Zambia: campagna diocesana contro l’AIDS

La Diocesi ambrosiana lancia una grande campagna per sostenere un progetto di prevenzione della trasmissione del virus Hiv da mamma a bambino in Zambia. Lo fa per festeggiare in modo concreto i cinquant’anni della prima missione della Chiesa di Milano in Zambia, nel suo ospedale di Chirundu. Ce ne parla Fabio Brenna in questo audio di Radio Vaticana.
Continua a leggere