La chiesa di Brescia, leonessa dell’Italia missionaria

É uscito su Bresciaoggi.it un bell’articolo sui numerosi missionari bresciani in tutto il mondo che portano una presenza di carità ed evangelizzazione.
A pochi giorni dall’assalto alla casa delle Ancelle della Carità di Kiremba, durante il quale sono stati uccisi suor Lucrezia Manica e il volontario Francesco Bazzani ed è stata ferita suor Carla Brianza, è una riflessione importante che rilancia la voglia e la perseveranza della missione anche in contesti difficili.
In totale sono più di 600 bresciani e bresciane in missione in tutto il mondo tra laici, religiosi e sacerdoti.
Continua a leggere

Annunci

Assalto alle Ancelle della Carità. Uccisa una suora ed il cooperante Francesco Bazzani

BURUNDI.- Un’altra notizia tragica ci viene comunicata dall’agenzia Minsa: due giovani di 20 e 24 anni hanno assalito la missione di Ngozi causando due vittime: suor Lukrecija Mamic di origini croate e il volontario Francesco Bazzani di Cerea, provincia di Verona. Ferita alle mani, ma fuori pericolo, suor Carla Brianza.
Continua a leggere

Padre Gianni Nobili ripensa cinquant’anni di vita missionaria comboniana

Vi chiedo di unirvi a me nel ringraziare il Signore che “con la sua grazia e per la sua misericordia” mi ha accompagnato e sostenuto durante questo lungo cammino sulle strade della Missione. Dal lontano 9 settembre 1961, sono passati ormai cinquant’anni: mille esperienze per crescere attraverso un Mondo in piena trasformazione sociale, economica e culturale. Ricordo gli anni del “miracolo italiano”, gli anni affascinanti degli studi di teologia a Roma durante il Concilio Vaticano II, la conquista della Luna, il carisma di uomini come Martin Luther King, il fascino del Presidente Kennedy e di Papa Giovanni XXIII; le indipendenze a raffica dei nuovi Stati africani, e soprattutto la cosiddetta “rivoluzione del ‘68”, prolungatasi, attraverso la violenza degli anni di piombo, fino al 1978.
Uno dopo l’altro, i vari impegni missionari mi hanno portato dal Canada al Burundi, dall’Europa agli USA, dal Congo al Kenya e poi, dopo una lunga pausa italiana, ancora in Congo.
Ditemi voi: come potrei mai ringraziare il Signore se non rinnovando ogni giorno, “con gioia e con amore” il mio impegno al Servizio del Vangelo?.
Continua a leggere

E’ un Fidei Donum il nuovo vescovo di Taranto

Il Papa ha nominato mons. Filippo Santoro nuovo vescovo metropolita di Taranto. Prende il posto di mons. Benigno Luigi Papa. Monsignor Filippo Santoro, è barese di Carbonara, vicinissimo a don Luigi Giussani e già responsabile di Comunione e Liberazione in Puglia prima di emigrare in Brasile da dove oggi torna, con il titolo di arcivescovo di Petropolis.
Continua a leggere

“Il mattino si è acceso”… l’ospedale di don Gianni Nobili in Congo

Per me, da oltre un anno e mezzo, si è aggiunto un altro impegno delicato: si tratta di accompagnare la costruzione dell’Ospedale diocesano che ha il simpatico nome di “Ntongo Etani” (in lingala significa: “Il Mattino si è acceso”).
Continua a leggere

“Abbiamo amato”, testo di Erri de Luca sull’odissea odierna degli immigrati

Trovo questo bel testo del noto scrittore Erri de Luca nel suo Facebook. Per il tema trattato e per la sua intensità e finezza letteraria lo sento adeguato in questo blog.

Abbiamo amato l’Odissea, Moby Dick, Robinson Crusoe,
i viaggi di Sindbad e di Conrad,
siamo stati dalla parte dei corsari e dei rivoluzionari.
Cosa ci fa difetto per non stare con gli acrobati di oggi,
saltatori di fili spinati e di deserti,
accatastati in viaggio nelle camere a gas delle stive,
in celle frigorifere, in container, legati ai semiassi di autocarri?
Cosa ci manca per un applauso in cuore,
per un caffè corretto al portatore di suo padre in spalla
e di suo figlio in braccio
portato via dalle città di Troia, svuotate dalle fiamme?
Benedetto il viaggio che vi porta, il Mare Rosso che vi lascia uscire,
l’onore che ci fate bussando alla finestra.

erri