Laboratorio di cucito a Barranca, Perú. Scambio di esperienze solidali

Chiara e Roberto sono missionari fidei donum a Barranca nella costa del Perú. Nella loro circolare del mese di agosto ci riportano questa esperienza in un italiano ormai evidentemente peruanizzato.

Siamo state con le donne del taller a Huacho a visitare la cooperativa Tejesol. Sono un gruppo di donne che con l’aiuto di don Ambrogio fidei donum milanese ora rientrato in Italia hanno iniziato a lavorare il giunco e ora, dopo 7 anni, hanno aperto la loro ‘tienda’ negozio dove vendono i loro prodotti derivati dalla lavorazione del giunco: cestini, braccialetti, divani, portamonete e tanto altro…..In realtà esportano anche in Italia attraverso un gruppo di ragazzi presso un negozio di economia solidale che manda loro gli ordini. Le artesane che lavorano qui hanno delle regole da rispettare per esempio lavorano in casa per non trascurare la famiglia ma non possono vendere da sole i prodotti, se ricevono un ordine devono condividerlo con le altre artesane.

Continua a leggere

Annunci

St Jean-Marie Vianney, il santo curato d’Ars in Africa

Il 4 agosto, il calendario liturgico romano celebra la memoria di St Jean-Marie Vianney, il santo curato d’Ars, da due anni patrono, oltre che di tutti i preti, anche della nostra nuova parrocchia. La scorsa settimana abbiamo cominciato la preparazione alla festa patronale con una “kermesse” (degli stand con giochi a premi e cibi tipici in vendita) e con il “taglio della torta” dopo la messa: provate ad immaginarvi un migliaio di persone che cantando, si mette in fila pazientemente davanti a due normali torte margherita, per arrivare a riceverne un minuscolo pezzetto di circa 1 cm cubo e intanto mettere in un cesto la propria busta contenente l’offerta per la costruzione della chiesa. Quanto pensate possiamo aver raccolto? Ve lo dico io: 780 euro (fatte le debite proporzioni, farebbe invidia ai parroci più intraprendenti)! Non pensate che sia un altro segno forte del fatto che la gente di qui si stia dando da fare veramente per avere la sua chiesa?!? Ed è anche un ringraziamento nei confronti di chi ci sta aiutando dall’Italia per lo stesso scopo. Continua a leggere

Missione Formato Famiglia

E’ appena uscito il libro scritto da Eugenio Di Giovine – Elisabetta Piatti, pubblicato dalla EMI, che racconta la loro esperienza missionaria in Venezuela (allego la copertina).

Il testo, con prefazione di don Gianni Cesena, nasce da una serie di testimonianze realizzate dalla coppia per far conoscere la nuova dimensione di “famiglie missionarie”: di fatto è una raccolta delle lettere che scritte alle comunità di origine, agli amici ed ai benefattori.Si tratta di un esperienza che come tale vuole esser dono alla Chiesa per poter aiutare le comunità a comprendere cosa significa essere una famiglia missionaria.

Spero possa essere utile. In libreria sarà presente dal mese di ottobre. Eugenio ed Elisabetta hanno rinunciato ai diritti d’autore per cui tutto il ricavato del libro andrà 100% a favore del Centro Missionario dell’Ordine Francescano Secolare.

Una coppia di anatre ed altri animali camerunensi

La signora Maigonwa Elise informa chiunque abbia perso una coppia di anatre, che è possibile contattarla al proprio domicilio che è dietro a quello di Hamadou Jean, presso il grande bosco di Ngalbidje”.

Era l’ultimo degli avvisi della messa di questa mattina: non vi capita spesso di sentire avvisi di questo tipo, vero? Qui invece capita quasi ogni giorno di doversi orientare in quartiere a partire da “segnali” un po’ particolari, non esistendo né il nome della via, né il numero civico; e succede anche spesso di avere a che fare con animali di vario genere secondo gli orari della giornata: capre e pecore mattinieri, buoi pomeridiani, zanzare serali e fastidiosissimi grilli notturni!

Don Alberto Dell’Acqua

I sentimenti di un giovane missionario che diventa parroco

Dalla lettera di don Franco Beati (PIME) del 23 luglio 2012

Il Vescovo mi nomina come parroco… Sì, proprio io, sembra che sia il parroco di São Domingos, insieme a P. Stephen! Sapete, il 9 giugno scorso ho compiuto cinque anni di sacerdozio… posso dire che sono ancora un bambino, sono solo all’inizio e sto imparando a fare il prete. Ora devo imparare a fare anche il parroco, non l’ho mai fatto in vita mia, comunque con l’aiuto di Dio e della Sua Provvidenza mi butto e iniziamo. Continua a leggere