Riflessione di Mons. Emilio Patriarca, vescovo emerito di Monze, Zambia

C’è un testo del “Concilio Vaticano II”  che mi è stato di guida nella mia esperienza di prete  Fidei Donum, e che lungo gli anni è andato assumendo un significato sempre nuovo per me.  Il testo è noto e si trova nel Decreto Ad Gentes. n, 24.

“ Il missionario diventa  infatti partecipe della vita e della missione di colui che ‘annientò se stesso prendendo la natura di schiavo’ , deve quindi essere pronto a mantenersi fedele per tutta la vita alla sua vocazione, a rinunciare a se stesso e a tutto quello che in precedenza aveva in proprio, ed a farsi tutto a tutti”

Mi sono chiesto con insistenza:  Che cosa è   “tutto quello che avevo in precedenza” che io come  Fidei Donum ho dovuto imparare a rinunciare per farmi tutto a tutti ?

La risposta a questa domanda non l’ho trovata sui libri, ma  l’ho percepita in modo progressivo e sempre più chiaro non senza una sofferenza interiore. Cerco di spiegarmi. Continua a leggere

Annunci

50° di presenza dei fidei donum ambrosiani in Zambia: i video della festa e le voci

«Insieme abbiamo costruito questa Chiesa e questo Paese». Questa frase di Don Francesco Airoldi, parroco a S. Maurice (Chirundu), illustra bene il senso di mezzo secolo di presenza dei fidei donum ambrosiani in Zambia . Oltre a lui oggi lavorano in Zambia anche don Camillo Galafassi, don Michele Crugnola, don Emilio Rimoldi, don Paolo Pupillo, don Maurizio Oriani, Paola Corti, Giuseppina e Giovanni Stanca, Morgan e Letizia Antoniazza e monsignor Emilio Patriarca.
Continua a leggere

A volte si sposano: auguri a Maria Letizia e Morgan

Maria Letizia Antognazza, nativa di Venegono Inferiore, diocesi di Milano, era stata inviata come missionaria laica “Fidei donum” a Mazabuka, nell’Africa subsahariana, nel 2003, su incarico della diocesi di Milano, per affiancarsi a un sacerdote di Besozzo, don Maurizio Canclini. Era rimasta in Zambia per tre anni come volontaria laica, lavorando a contatto con i bambini, gli orfani dell’Aids, i giovani insegnanti.
Oggi si sposa con Morgan Chimponda, conosciuto durante il lavoro fianco a fianco nella missione aperta dalla Chiesa ambrosiana in terra africana. La celebrazione religiosa si è svolta nella chiesa di Venegono, dove è particolarmente atteso anche l’arrivo dallo Zambia del vescovo varesino monsignor Emilio Patriarca, che guida la diocesi africana di Monze e di cui Letizia e Morgan sono stretti collaboratori e amici. Sull’altare, con lui, anche gli altri sacerdoti fidei donum che in questi anni i due giovani sposi hanno incontrato sulla loro strada, in particolare l’ex parroco di Mazabuka, don Canclini, pronto a far ritorno in terra ambrosiana, dopo i tanti anni trascorsi in Africa.
Ai novelli sposi auguri di una vita di famiglia all’insegna della novità e bellezza del vangelo!
Fonte: Il Giorno