Missione Formato Famiglia

E’ appena uscito il libro scritto da Eugenio Di Giovine – Elisabetta Piatti, pubblicato dalla EMI, che racconta la loro esperienza missionaria in Venezuela (allego la copertina).

Il testo, con prefazione di don Gianni Cesena, nasce da una serie di testimonianze realizzate dalla coppia per far conoscere la nuova dimensione di “famiglie missionarie”: di fatto è una raccolta delle lettere che scritte alle comunità di origine, agli amici ed ai benefattori.Si tratta di un esperienza che come tale vuole esser dono alla Chiesa per poter aiutare le comunità a comprendere cosa significa essere una famiglia missionaria.

Spero possa essere utile. In libreria sarà presente dal mese di ottobre. Eugenio ed Elisabetta hanno rinunciato ai diritti d’autore per cui tutto il ricavato del libro andrà 100% a favore del Centro Missionario dell’Ordine Francescano Secolare.

Annunci

Le donne della Bibbia rivivono nelle donne conosciute in Brasile da Maria Soave Buscemi

L’AUTRICE Maria Soave Buscemi. Da vent’anni è missionaria laica fidei donum in Brasile, dove opera come educatrice e coordina la dimensione di studi di genere e di ermeneutiche femministe del Centro studi biblici (Cebi). Autrice di libri di lettura popolare della Bibbia, scrive per riviste biblico-teologiche latinoamericane come “Ribla” e per il mensile italiano “Combonifem”, rivista delle missionarie comboniane. È spesso invitata in Italia per animare sessioni di lettura popolare della Bibbia.
IL LIBRO. “Le tredici Lune. La memoria occultata delle donne nei Vangeli” Editore: EMI, Prezzo: € 10.00. Da gennaio 2012 in libreria, il testo restituisce una storia, una personalità, una fede alle Marie dei Vangeli e alle donne delle parabole. La tesi è che il passaggio dalla memoria orale alla memoria scritta ha penalizzato il genere femminile ed è oggi tempo di riscoprire un tesoro troppo a lungo sepolto.
L’Autrice ricostruisce la vita di Maria e delle altre donne basandosi sui dati della ricerca biblica, intrecciati – con prosa poetica – alla propria esperienza di vita e soprattutto con quella delle donne delle periferie del mondo.
Continua a leggere

Le virtú dei Fidei Donum nello sguardo entusiasta di un prete da 60 anni in missione

Dio ha tanto amato il mondo. Preti, virtú, luoghi della missione oggi“, pagg.234, edito dal CUM Centro Unitario Missionario, é un interessante libro di don Crescenzio Moretti, prete da 60 anni, missionario Fidei Donum in Colombia e Venezuela, collaboratore fino ad oggi del CUM.

In occasione del suo 60mo di sacerdozio ha voluto raccogliere qui una serie di articoli pubblicati in vari anni sul Noticum, rivista missionaria della Fondazione CUM, centro formativo della chiesa italiana, sito a Verona.

Mi sembra particolarmente interessante la raccolta di profili di preti Fidei Donum conosciuti nella sua lunga ed entusiasta esperienza nella vita missionaria della chiesa italiana in Sudamerica. Nei prossimi articoli pubblicheró alcune delle testimonianze piú interessanti.

Dopo le note biografiche, c’é una serie di editoriali della stessa rivista, organizzati in 4 sezioni: Virtú, Luoghi, Gesti e Temi caldi della missione.

Grazie a don Crescenzio per l’entusiasmo intramontabile e per il regalo del libro con dedica che mi ha fatto qui a Bogotá, durante l’incontro per Fidei Donum europei in America.

Dio mi ha toccato il cuore: testimonianza Fidei Donum dal Guatemala

L’incantevole scenario di Villa Bruno a San Giorgio a Cremano ha fatto da sfondo alla presentazione del libro “Dio mi ha toccato il cuore. Silenzi, sguardi, povertà e speranze di un popolo a colori” scritto da padre Angelo Esposito, sacerdote napoletano scelto da oltre due anni dal cardinale Crescenzio Sepe come Fidei Donum della Diocesi di Napoli per il Guatemala. Alla manifestazione di presentazione del libro erano presenti anche il sindaco di San Giorgio Domenico Giorgiano e l’assessore Renato Carcatella.
Il libro è il diario della sua missione in Guatemala. Una esperienza davvero toccante quella che padre Esposito ha vissuto nel paese centroamericano. Infatti la sua opera si è rivolta soprattutto verso i bambini che lasciano la scuola per andare a lavorare nelle discariche. Una drammatica realtà che purtroppo quotidianamente si consuma davanti all’indifferenza del mondo intero. Il Guatemala ha il più alto tasso di abbandono scolastico. Continua a leggere

Con gli occhi della speranza: 25 anni di “missioni” in Brasile

Mi è pervenuto, tramite un amico, l’ultimo libro di don Marco Luciano, nostro sacerdote saluzzese, attualmente parroco di S. Francesco in Grugliasco, nella diocesi di Torino, dal titolo significativo “Con gli occhi della speranza”: 25 anni di “missioni” in Brasile.
La copertina è occupata da una bella fotografia di una bambina brasiliana, dove son messi in risalto i suoi occhi scuri. Un libro che raccoglie l’esperienza di un viaggio missionario da cui sono scaturiti tutti gli altri dal 1983 al 2008.
Un libro ddicato “a tutte le persone, amici e collaboratori che con il loro aiuto hanno permesso di seminare piccoli ma preziosi granelli di solidarietà e di amore in terra brasiliana”.
Tutto cominciò nel 1983 con un viaggio in Brasile. Voleva andare a visitare i nostri missionari diocesani, don Giovanni Bergese diventato vescovo di Guarulhos, don Domenico Ardusso, don Dino Marchiò, il salesiano don Giancarlo Isoardi, ecc…
Provvidenziale fu quel viaggio, perché don Marco ebbe modo di incontrare un popolo accogliente ed appassionato, una chiesa molto viva, dei sacerdoti sereni e contenti di poter rendersi utili per evangelizzare, coscientizzare, far crescere la dignità delle persone con la loro parola franca e determinata.
Questo viaggio, segnò don Marco, prete aperto e sensibile. La situazione dei ragazzi lo toccò dentro e la testimonianza di laici impegnati lo entusiasmò.
Continua a leggere