Preghiera di Natale davanti al presepe

Fra tanti, tanti auguri ricevuti di cui ringrazio, mi è davvero piaciuto questo limpido testo scritto da don Michele Aramini per il Natale 2011.

Natale 2011

Siamo travolti e inquieti

Tutto corre troppo velocemente

I poveri pensano al denaro necessario

I ricchi a salvare il denaro superfluo

Ad altro occorre pensare perché

È cambiato l’amore e non sappiamo più cos’è

È cambiata la fede e non sappiamo più se c’è

È cambiata la speranza e siamo vuoti, io e te

Tutto ciò che era semplice e faceva vivere si è complicato

I filosofi e gli scienziati non si accordano su nulla

Non sappiamo più parlare, non sappiamo più capire,

né educare, né ritrovarci fratelli.

Chi salverà questo mondo votato alla morte?

È nella mangiatoia del presepe

che la semplicità di Dio

guarisce le nostre assurdità.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...