Il sacerdote giardiniere che coltiva il ricordo dei martiri a Tibhirine

Aprire ancora il grande cancello del monastero di Tibhirine quando qualcuno bussa alla porta è la risposta ai rapitori che hanno creato il terrore, rapito e assassinato i monaci: contro tutto e tutti, la gente continua a venire! E io non ho paura». Di professione Jean-Marie Lassausse, sacerdote francese della Mission de France, fa l’agronomo. Ma il campo evangelico che gli è stato assegnato dalla Chiesa è di quelli che sembrano impossibili da seminare. Dal 2001 si prende cura del monastero dei sette martiri di Tibhirine, rapiti da fanatici musulmani il 26 marzo 1996 e ritrovati sgozzati il 21 maggio di quello stesso anno.

Come vivere la missione in un paese dove non si può pronunciare pubblicamente il nome di Cristo per invitare a conoscerlo?

Vedi l’articolo completo:
http://www.labussolaquotidiana.it/ita/articoli-lassausse-il-seminatoredi-cristo-in-terra-algerina-1381.htm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...