Come funziona il sostegno economico ai Fidei Donum italiani. 21 novembre una domenica di solidarietà

Gli spot televisivi, gli spazi pubblicitari a mezzo stampa e radio, i manifesti nelle parrocchie annunciano in questi giorni l’avvicinarsi di una Giornata particolare, dedicata al sostegno economico ai sacerdoti. I Vescovi italiani hanno stabilito da circa vent’anni che nella Domenica di Cristo Re, quest’anno domenica prossima 21 novembre, si dedichi un po’ di tempo a declinare i grandi valori della comunione e solidarietà nella Chiesa proprio verso chi quotidianamente lavora per gli altri, nell’annuncio della Parola, nei Sacramenti, nella guida della comunità, nelle opere sociali e caritative. Sono i circa 35.000 sacerdoti delle parrocchie di tutt’Italia, i 600 missionari “fidei donum”, senza dimenticare i 3.000 preti anziani o malati.

I fidei donum italiani possono contare su una indipendenza economica frutto di questa campagna e di parte dei fondi raccolti con l’8 per mille. Il sacerdote italiano fidei donum riceve una remunerazione inferiore ai confratelli che prestano servizio in Italia, ma più che sufficiente per vivere in un paese del terzo mondo. Si tratta di 12 mensilità di circa 800 euro.

In tutta Italia oggi è una domenica per i sacerdoti, quelli della nostra diocesi, come quelli più lontani. Ministri dei sacramenti e amici della nostra vita, missionari nel nostro territorio, nelle carceri, negli ospedali, nelle grandi città come nei paesini di montagna o negli altri continenti.

Basta un’offerta piccola, a nome proprio o della famiglia. L’importante è partecipare. Possiamo donare con i bollettini postali, da prendere nel “campanile” in fondo alle chiese; con bonifico bancario, carta di credito o come è illustrato nei pieghevoli. Ogni importo è deducibile dalla dichiarazione dei redditi.

È un piccolo gesto, un esborso in più rispetto al più noto 8xmille che non costa nulla, ma anche una scintilla di fraternità nella Chiesa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...