Perú: reazione corale all’espulsione del fratello Paul Mc Auley

In tutto il Perú c’e stato in questi giorni un vasto movimento di opinione in reazione all’espulsione del religioso de La Salle, fratel Paul Mc Auley dal territorio nazionale.
La decisione amministrativa di sospendergli il visto di soggiorno a causa di presunti atteggiamenti sovversivi si è rivelata un boomerang per il governo, che è stato accusato di praticare una politica di vendita della foresta amazzonica alle grandi multinazionali.
Insieme a molte reazioni di ambito laico, segnaliamo i documenti di sostegno al religioso da parte dell’Istituto Bartolomé de las Casas, del Centro di Studi e Pubblicazioni CEP, della Conferenza Peruviana dei Religiosi e della stessa congregazione dei Fratelli de La Salle.
La letterata e professoressa dell’Università San Marcos di Lima Sonia Luz Carrillo ha paragonato la presenza di fratel Paul Mc Auley in Perú al Buon Samaritano di cui parla il vangelo della Santa Messa di oggi.

Nel frattempo il ricorso del religioso contro il provvedimento amministrativo è stato accettato, per cui l’espulsione è stata sospesa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...