La pastorale giovanile in zone agricole e le migrazioni per studio

Testimonianza di don Alberto Dell’Acqua, Garoua, Cameroun
Le difficoltà di una pastorale giovanile in una zona agricola nella quale i giovani aspirano alla città con i suoi studi superiori. Cosí in Cameroun, come in molte altre parti del mondo.

In questo periodo sto salutando un po’ di giovani che mi hanno dato un grande aiuto in questi 3 anni e mezzo e che ora partono per altri lidi (non preoccupatevi, non ve li mando in Italia sui barconi!): proprio ieri ho salutato anche Jean-Paul, il responsabile dei giovani della parrocchia che parte per l’università di Yaounde per iscriversi alla Facoltà di Legge. La “fuga” continua di giovani dalla nostra città ha infatti come una delle cause principali quella della mancanza di un’università nella regione del Nord (insieme a quella degli spostamenti repentini dei loro genitori – molti dei quali funzionari dello stato – a motivo del lavoro) : chi ottiene il proprio “BAC” (il “baccalaureato”, leggi: nostro diploma di maturità) è “costretto” a partire per il Centro, il Sud o l’Estremo Nord. Questo fa in modo che anche la pastorale dei giovani in città ne risenta molto: ogni anno bisogna ricominciare quasi sempre daccapo. Ecco un esempio: alla formazione dei responsabili dei giovani della città appena conclusa, i volti di quasi la metà dei giovani che mi daranno una mano nel proporre delle attività agli altri giovani il prossimo anno erano nuovi e oltre Jean-Paul, molti altri sono venuti a salutarmi prima di partire per la loro prima grande “avventura” lontano da Garoua;

2 thoughts on “La pastorale giovanile in zone agricole e le migrazioni per studio

  1. don alberto Dell'Acqua 20 settembre 2009 / 2:05 am

    Garoua non è zona agricola… è la quinta città più grande del Camerun. E non ha un’univaresità… forse perchè è l’unica città dove quando ci sono le elezioni il Presidente e il suo partito non ottengono la maggioranza dei voti?!? Ciao!

    • donambro 20 settembre 2009 / 8:50 am

      Grazie della precisazione, molto benvenuta. Credo però che la situazione che esponi nella tua lettera davvero si estende a varie zone agricole o comunque lontane dai centri che contano in molti paesi del mondo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...