Presentazione di don Amedeo Cristino nuovo Segretario Nazionale della Pontificia Unione Missionaria

Lo stesso don Amedeo si presenta con questa amabile lettera.

Carissimi,

con grande gioia vi invio questa mia prima lettera. Sono stato chiamato a prendere il posto di Padre Ciro Biondi nel servizio di Segretario Nazionale della Pontificia Unione Missionaria. Arrivando qui in ufficio, ho potuto constatare l’importanza del lavoro che egli ha svolto nei suoi tre anni di permanenza. Spero di poter essere alla sua altezza e di continuare le tante iniziative che ha intrapreso.

Sono don Amedeo Cristino, prete diocesano, della diocesi di San Severo (FG). Sono prete da 21 anni, nove dei quali vissuti in missione come Fidei donum nel nord del Benin in Africa Occidentale. Rientrando dalla missione sono stato chiamato a coordinare la sezione Africa della Fondazione CUM della Conferenza Episcopale Italiana ed ora comincio a muovere i primi passi nella Pontificia Unione Missionaria.

È mia intenzione potenziare ulteriormente il supporto che il nostro segretariato già dà ai gruppi GAMIS e alla formazione missionaria nei seminari. Lo faremo rafforzando i servizi che già sono in essere (visita ai seminari degli incaricati PUM, Convegno Nazionale Missionario dei Seminaristi, elaborazione di sussidi formativi annuali, giornata di santificazione sacerdotale), ma cercheremo di essere più vicini alla vita dei seminaristi e dei giovani presbiteri e di interagire con loro attraverso il supporto informatico di un nuovo sito web in fase di allestimento. Prevediamo di presentarlo durante il prossimo Convegno Missionario Nazionale dei Seminaristi. Ulteriore strumento di collegamento sarà l’invio ai seminari di una riflessione mensile che avrà per titolo Pro-vocazioni. I gruppi GAMIS potranno utilizzarla nei loro incontri e, ci auguriamo, potranno condividere con noi e con altri Gruppi GAMIS le loro reazioni alla lettura del testo. Mi sembra decisivo per il momento che stiamo vivendo far crescere, con tutti i mezzi, nelle giovani vocazioni l’ “istinto” missionario e questo indipendentemente da una eventuale partenza in missione. Tutta l’ultima parte del pontificato del Servo di Dio Giovanni Paolo II ha insistito (provvidenzialmente) sulla necessità di una conversione della pastorale in senso missionario. Il fenomeno migratorio e l’amnesia spirituale che affligge spezzoni importanti della nostra società, aprono spazi di primo annuncio del Vangelo ad un tiro di schioppo dalle nostre sagrestie. Sono situazioni che interpellano fortemente la missionarietà nostra e delle comunità cristiane nel loro insieme.

Carissimi, con la speranza di potervi offrire un utile servizio e in attesa di potervi incontrare di persona, vi esprimo tutta la stima e l’amicizia di cui sono capace.

Fraternamente

Don Amedeo Cristino

2 thoughts on “Presentazione di don Amedeo Cristino nuovo Segretario Nazionale della Pontificia Unione Missionaria

  1. Salvatore Rendine 10 novembre 2009 / 2:06 pm

    Sei Grande, lo sei sempre stato, spero di poterti rivedere. Con immensa gratitudine Salvatore.

  2. pierangelo 15 gennaio 2010 / 5:15 pm

    un sentito grazie per “PROVOCAZIONI” ,riflessioni a grande gettata perche’ escono belle prima che dalla mente da un cuore ad ampio respiro, universale.Missionario appunto. Mi fanno del bene. Vorrei raccoglierle, quante sinora sono uscite,come richiamo per rendere attuale il vangelo nel mondo dell’interculturalita’ plurietnica. Peche’ non esistano piu’ i “Rosarno” e simili.
    Grazie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...