Messa per il terzo anniversario dell’uccisione di don Andrea Santoro

La sorella di don Andrea Santoro, con una delegazione proveniente da Roma ha partecipato alla messa di suffragio celebrata nella chiesa di Santa Maria (città di Trabzon -Turchia) dove esattamente tre anni fa fu assassinato il sacerdote Fidei Donum della diocesi di Roma.
Maddalena Santoro, presente alla celebrazione con una delegazione giunta in pellegrinaggio proveniente dalla diocesi di Roma, ha ricordato il desidero del fratello di “conformarsi a Cristo”, di “essere un uomo di relazioni fondate nel silenzio della contemplazione”.
Padre Andrea Santoro è stato ricordato anche a Roma con due celebrazioni, nelle parrocchie Santi Fabiano e Venanzio e Gesú di Nazareth, dove fu parroco.
Andrea Santoro, nato a Piverno, nelle vicinanze di Roma, fu assassinato la domenica 5 febbraio del 2006, sulla porta della sua parrocchia di Trabzon (Trebisonda), vicino al Mar Nero al termine della celebrazione eucaristica. Aveva 59 anni. L’assassino, un giovane fanatico di appena 16 anni lo colpì con due spari al petto.
La Diocesi di Roma sta avallando un processo di beatificazione di don Andrea, per il quale comunque è necessario aspettare il tempo canonico di 5 anni dalla morte.
Mons. Luigi Padovese, presidente della Conferenza episcopale turca, spiega cosí il senso ultimo di questa ricorrenza: “Il significato è quello di ricordarci che non si è cristiani se non si è disposti a sacrificare la vita. Don Andrea l’ha fatto con totale dedizione, con coraggio e credo che questo sia l’invito che rivolge a noi cristiani di Turchia e che continua a ricordare con la sua morte”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...