Don Aldo Busso: i pozzi e l’acqua viva

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera dal Brasile:

CIAO, amici!

Il tempo di Pasqua è trascorso velocemente, ed è stato bello per me celebrare la gioia della risurrezione con le diverse Comunità. L’accoglienza generosa e la semplicità hanno caratterizzato la preghiera, soprattutto nelle Comunità dell’interno, che visitiamo a distanza di un mese.

In questo periodo mi ha accompagnato la riflessione sul DONO dell’ACQUA, seguendo la costruzione dei pozzi per i Centri di Accoglienza. Nei quartieri periferici della città di Varzea Grande, infatti, l’acqua viene erogata solamente alcune ore al giorno e nei bairros più poveri una volta alla settimana.

Durante la quaresima, con i bambini abbiamo preparato i momenti di preghiera con il segno dell’acqua: richiamo all’attenzione, al rispetto, alla gratuità, al perdono. La Pasqua ci ha invitati ad aprire il cuore per accogliere un’”acqua nuova” e i pozzi sono diventati un messaggio di speranza e di vita. Mentre nella mia mente erano presenti le immagini delle sorgenti, dei torrenti e dei laghi delle nostre montagne.

La Bibbia ci parla del pozzo come luogo di protezione e di incontro da parte di Dio nei confronti del popolo. Gesù al pozzo i Giacobbe dimostra la sua sete e offre l’acqua viva alla Samaritana (Gv 4,10). E’ successo così anche a noi! Le famiglie che abitano vicino alla Chiesa della Comunità sono venute a chiedere l’acqua, mentre i bambini hanno cominciato a giocare, bagnandosi …. Mi ha impressionato la richiesta di una mamma malata di lebbra, con tracce evidenti di deformazione nei piedi a causa della malattia e del diabete.

Nella messa ho riscoperto i valore della “benedizione dell’acqua”, che viviamo ogni settimana.

Io desidero questa acqua, che Tu possiedi, Signore! E’ acqua viva! E credo in questa fonte da dove viene. Viene da Dio.

E Dio mi fa una cosa sola con lui.

Desidero vivere sempre al tuo fianco.

E’ acqua viva, è vita nuova. Mi fa rinascere, mi fa rivivere”…

Sono le parole di un canto, con cui la gente esprime un desiderio profondo di aiuto, di confidenza in Dio. Una vera sete.

Signore Gesù, donaci un cuore attento e generoso,

per riconoscere la tua presenza nei fratelli e sorelle che avviciniamo ogni giorno.

Rendici capaci di offrire l’acqua viva della tua amicizia, con sentimenti puri, trasparenti.

Per condividere aiuto, ascolto, comprensione.

Con una preghiera e un abbraccio, don Aldo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...